Il Sepolcro Ferrandi. Amor Filiale.

UNA TOMBA DI FAMIGLIA, UN ESEMPIO DI AMOR FILIALE: IL SEPOLCRO FERRANDI.

Mappa Sepolcro Famiglia Ferrandi verticale

 

 

Cimitero Monumentale Novara Famiglia Ferrandi Sepolcro

RECINTO I, ARCO 95

Entrate nel recinto I e, proseguendo verso est, giungete all’Arco 77; qui si trova il Sepolcro Ferrandi, emblema di amor filiale.

     In alto, incorniciato dal timpano di sapore antico, il genietto della morte, un nume tutelare custode benevolo delle sorti della famiglia. Al di sotto la scritta dedicatoria FAMIGLIA DELL’AVV FERRANDI DOMENICO.

     Seguono i due tondi, opere di Giosuè Argenti.

Cimitero Monumentale

     Se guardate alla base del tondo raffigurante Caterina Ferrandi vedrete la scritta: Giosuè Argenti fecit nell’anno 1854.

     Chi era Giosuè Argenti? Nato a Viggiù il 7 febbraio 1819 e quivi defunto il 29 novembre 1901, al tempo della realizzazione della tomba Ferrandi era un artista ormai affermato, soprattutto nell’area milanese/lombarda. Negli anni a seguire sarà impiegato dalla Famiglia Faraggiana e in particolar modo da Caterina Ferrandi-Faraggiana per la decorazione della facciata dell’amata villa di famiglia a Meina, dove realizzerà undici busti di italiani celebri in pietra di Viggiù.

Cimitero Monumentale

     I due tondi della tomba Ferrandi raffigurano:

CATERINA FERRANDI, madre

DOMENICO FERRANDI, figlio (Morghengo 1805 – Novara 1874)

 

     Le iscrizioni dedicatorie recitano:

a sinistra

QUI RIPOSA NEL SIGNORE

CATTERINA FERRANDI

MORTA LI XXV FEB. MDCCCLIV

DI ANNI LXXI

PIA UMILE CARITATIVA

PER BONTÀ DI ANIMO

PER INTEMERATI COSTUMI

ONORATISSIMA,

LASCIÒ DI SÉ GRAN DESIDERIO

PIÙ DI TUTTI DOLENTE IL FIGLIO

LA RICORDA IN QUESTO MARMO

E SI ALLIETA NELLA SPERANZA

CHE COMPIUTO IL CAMMIN DI SUA VITA

AVRAN NON SOLO DI AMBEDUE I CORPI

TOMBA OSPITAL QUI INSIEME

MA LE ANIME ALLOR CONGIUNTE

INTERNO IL CAVEDIO IN CIELO

 

A destra

QUI PRESSO LA DILETTA MADRE

DORME NELLA PACE DEL SIGNORE L’AVV DOMENICO FERRANDI

STIMATO MOLTO PER SENNO

MOLTISSIMO PER VERA PROBITÀ

PADRE INCOMPARABILE

CITTADINO UTILE ED INTEMERATO

CHE SENZ’AMBIZIONE D’ONORI

GIOVÒ AL SUO MUNICIPIO

COME CONSIGLIERE E PROVVEDITORE

FU UNO DEI RETTORI

DEL MAGGIOR OSPEDALE DELLA CARITÀ

LA MOGLIE E L’UNICA FIGLIA

CON MESTO DESIDERIO

RICORDERANNO SEMPRE

IL MARITO E PADRE AMANTISSIMO

MORTO SETTUAGENARIO AI 23 FEBB 1874

 

     L’epigrafe cita anche la moglie che gli sopravvisse ma se in realtà la figlia si dimostrò sempre molto affezionata al padre Domenico Ferrandi non altrettanto la moglie, che dopo solo 4 anni di matrimonio lasciò il tetto coniugale per ritornare a Milano dalla madre e che fece ritorno a Novara solo dopo la morte del marito.

Cimitero Monumentale
Archivio Cimitero Monumentale Urbano di Novara

 

     Il 18 agosto 1888 Gerolamo Fossa fa istanza all’Onorevole Signor Sindaco di Novara “per aver il permesso di dipingere come nel qui unito schizzo la volta dell’arco sepolcrale nel cimitero Urbano al N. 77, di proprietà Ferrandi”.

     Il progetto verrà autorizzato dalle autorità cittadine il 20 ottobre 1888.

Cimitero Monumentale Novara Famiglia Ferrandi Sepolcro
Archivio Cimitero Monumentale Urbano di Novara
Cimitero Monumentale Novara Famiglia Ferrandi Sepolcro
Archivio Cimitero Monumentale Urbano di Novara

 

     Il 10 maggio 1898 vi è una ulteriore richiesta:

     “Sul monumento della Famiglia Ferrandi esistente nell’arco sepolcrale N° 77 I° recinto del Cimitero Urbano, si intende aggiungere una cartella di marmo per epigrafe, a tale scopo si unisce il relativo progetto per l’Autorizzazione Municipale”.

     Per fare posto a questa iscrizione dedicata alla madre (Losanna 1830 – Milano 1897) Caterina Ferrandi Faraggiana fece togliere l’elogio che il padre aveva fatto scolpire per la propria adorata madre. La dedica appare tanto più importante e tanto più significativa dell’amore filiale di Caterina in quanto riportava all’attenzione il suo essere figlia illegittima: era nata da un avvocato di buona famiglia e da una cameriera di casa Ferrandi che Domenico aveva potuto sposare quando Caterina aveva due anni e solo dopo la morte della madre contraria ad un matrimonio ritenuto vergognoso.

 

     L’epigrafe incisa recita:

FANNY WUILLE DI LOSANNA

VEDOVA DELL’AVV DOMENICO FERRANDI

DI MENTE APERTA DI MODI GENTILI AI POVERI PIETOSA

MORTA IN MILANO IL I DICEMBRE MDCCCXCVII DI ANNI LXV

FU QUI PRESSO IL CONSORTE DEPOSTA

INCONSOLABILMENTE LAGRIMATA

DALLA LORO UNICA FIGLIA CATERINA NEI FARAGGIANA

CHE SERBERÀ SEMPRE RIVERENTE E GRATA MEMORIA

DEI SUOI GENITORI AMATISSIMI CHE L’AMARONO TANTO

Cimitero Monumentale Novara Famiglia Ferrandi Sepolcro
Archivio Cimitero Monumentale Urbano di Novara

 

     Nel 1919 giunge la richiesta di Ugo Ferrandi, lontano parente, di collocare davanti sugli scalini al centro “un pilastrino in marmo nella tomba di proprietà della Famiglia Ferrandi, sotto i portici nel I recinto come da schizzo qui unito, in memoria della defunta OLIMPIA FERRANDI”.

Il progetto era dello scultore C. Debiaggi.

La richiesta probabilmente non venne accolta dato che di questo pilastrino non vi è traccia.

 

Testi e ricerca immagini: Emanuela Fortuna

Immagini fotografiche: Camillo Balossini